Il cacciatore d’aurora boreale delle Lofoten

di
Rob Stammes, cacciatore d'aurora boreale © Andrea Lessona

Rob Stammes, cacciatore d'aurora boreale © Andrea Lessona

Dietro la sua barba ispide, Rob Stammes trattiene un sorriso grande quanto il cielo delle Lofoten. Lo stesso che con i suoi strumenti monitora costante per scorgere l’aurora boreale che tanto ama.

È per lei, per quella luce sfuggente, che insieme alla moglie Therese van Nieuwenhoven ha lasciato l’Olanda e nel 2007 si è trasferito ad Austvågøy, l’isola più settentrionale dell’arcipelago.

E lì, nel piccolo villaggio di Laukvik, in un edificio di legno colorato, ha aperto il Polarlightcenter dove accoglie gli ospiti che come lui sognano i colori tremuli dell’aurora boreale.

Mentre Therese prepara loro tè, caffè e qualche biscotto, Rob controlla che i cavi del suo computer siano ben collegati al grande schermo sulla parete. Poi, come in un cinema, le luci si spengono. E la proiezione inizia.

Immagini colorate e animazioni scorrono sul telo. E il cacciatore d’aurora boreale chiarisce come e perché quella luce, che tanto ama e lo rapisce ogni volta che appare in cielo, nasce e si muove.

Le lezioni di Rob si tengono la sera: così può capitare che nel mezzo di una spiegazione avvincente tutto debba essere interrotto per correre fuori e guardare all’insù. È solo un anticipo di quel che succede normalmente.

Infatti a conferenza finita, lui e gli appassionati fanno una passeggiata notturna verso la spiaggia dove è quasi tutto buio, tranne le luci che arrivano dalle barche da pesca e qualche riflesso dalle isole vicine.

È una zona ideale per vedere e fotografare l’aurora boreale quando c’è. Se l’attesa si fa lunga, i libri e le riviste del Polarlightcenter mitigano la frenesia che diventa curiosità non appena gli ospiti entrano nella stanza degli strumenti.

E proprio mentre li ammirano, i macchinari cominciano a segnalare qualcosa: il servizio di sms alert entra in funzione. E chi si è registrato riceve un messaggio sul proprio cellulare con l’ora e il luogo approssimativo in cui vedere l’aurora boreale alle Lofoten e alle Vesterålen.

Rob si gratta la sua barba ispide e dietro si intuisce un sorriso grande. Ci siamo, la caccia all’aurora boreale comincia.

Per approfondire:
Il sito del Polarlightcenter

I commenti all'articolo "Il cacciatore d’aurora boreale delle Lofoten"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...