Cultura

Il maggiore centro culturale del paese è Oslo dove sono presenti le principali università, biblioteche e musei come il Museo di storia naturale e la Galleria nazionale. Il più famoso pittore norvegese è senz’altro Edvard Munch, celebre per il suo L’urlo.

Nel XX secolo fu assegnato il Premio Nobel per la letteratura a tre scrittori norvegesi: Bjørnstjerne Bjørnson nel 1903, Knut Hamsun nel 1920, e Sigrid Undset nel 1928. Nel XX secolo scrittori come Dag Solstad, Jon Fosse, Cora Sandel, Olav Duun, Olav H. Hauge, Gunvor Hofmo, Stein Mehren, Kjell Askildsen, Hans Herbjørnsrud, Aksel Sandemose, Bergljot Hobæk Haff, Jostein Gaarder, Roald Dahl, Erik Fosnes Hansen, Jens Bjørneboe, Kjartan Fløgstad, Lars Saabye Christensen, Johan Borgen, Herbjørg Wassmo, Jan Erik Vold, Rolf Jacobsen, Olaf Bull, Jan Kjærstad, Georg Johannesen, Tarjei Vesaas, Sigurd Hoel, Arnulf Øverland e Johan Falkberget hanno dato importanti contributi alla letteratura norvegese.

Il più celebre compositore classico norvegese è Edvard Grieg, la cui musica è stata la prima proveniente dalla Norvegia unita, anche se precedentemente, durante l’unione con la Svezia, erano vissuti Halfdan Kjerulf e il violinista Ole Bull i quali ebbero successo sia in Europa che negli Stati Uniti d’America. Oggi i più importanti rappresentanti della musica classica norvegese sono le due orchestre filarmoniche di Oslo e di Bergen.

Negli anni ottanta hanno avuto successo internazionale gli A-ha, gruppo synth-pop diventato famoso nel 1985 con Take on Me.

Nell’ambito del rock alternativo grande riscontro europeo ha avuto la band Motorpsycho formatasi a Trondheim nel 1989 e oggi ancora attiva; noti all’estero, in ambienti di nicchia, sono i Supersilent, quartetto (e poi trio) di un personalissimo jazz d’avanguardia, totalmente improvvisato e ricco di elettronica.
Negli anni novanta, i Röyksopp, una band synth-pop originaria di Tromsø, ha raggiunto il palcoscenico internazionale, mentre della stessa città possiamo citare Lene Marlin, la quale ha avuto enorme successo negli anni 2000 sulla scena pop internazionale.

Nella musica contemporanea sono conosciuti anche gruppi musicali di black metal, tra cui i Mayhem, gli Emperor, Burzum, i Dimmu Borgir, i Gorgoroth, i Darkthrone, gli Ancient,i Limbonic Art, i Carpathian Forest, i Satyricon, gli Immortal, i Gehenna, i 1349, i Borknagar, i Taake, i Kampfar, i Windir, i Keep of Kalessin, gli Enslaved e altri ancora.

Da ricordare che alcuni esponenti di tali gruppi furono a capo del Black Metal Inner Circle, che si rese responsabile di molti roghi di chiese, anche storiche, negli anni novanta. Nel paese molto diffuso è anche il Gothic metal con artisti quali Theatre of Tragedy, Sirenia, Tristania, e molte altre.

La Norvegia è stata protagonista dell’Eurovision Song Contest (Eurovision Song Contest) in tre occasioni: vincendo nell’edizione del 1985 con il brano La det swinge cantato dal duetto Bobbysocks, nell’edizione del 1995 con il delicato brano strumentale Nocturne del duo Secret Garden e nell’edizione del 2009 con Fairytale di Alexander Rybak.

Un altro gruppo norvegese, i Mhoo, sta acquistando notorietà grazie alle apparizioni sulla televisione nazionale. Il suo genere è bluegrass/country/latino. Un altro gruppo che ha raggiunto il successo internazionale, è il gruppo indie pop Kings of Convenience.

Fonte: Wikipedia

I commenti all'articolo "Cultura"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...