Safari delle balene in Norvegia

di
La coda della megattera al Safari delle balene in Norvegia © Andrea Lessona

La coda della megattera al Safari delle balene in Norvegia © Andrea Lessona

Nell’orizzonte basso dell’oceano artico, guardo la megattera inarcare la schiena e alzare la coda: ventaglio vivo che scuote aria e mare e fa fremere i passeggeri della Reine, tutti stretti a prua per vivere l’emozione del safari delle balene in Norvegia.

È lì, al largo delle isole Vesteralen, che questi animali maestosi nuotano. Ed è lì, dopo essersi staccata dal molo di Andenes che la nave costruita nel 1947 sta andando. I suoi 28,6 metri di lunghezza per 6,8 di larghezza possono portare sino a 80 persone.

Il vecchio battello per la caccia alla foca è stato convertito a missione più nobile: quella di mostrare alle persone la bellezza dei cetacei. Il tutto grazie alla Whalesafari che riesce a organizzare un safari delle balene in Norvegia davvero speciale.

Il viaggio comincia nel piccolo museo, realizzato nel centro della compagnia nata l’otto giugno con il municipio di Andøy e la regione Nordland: lì, accompagnati da guide esperte, si inizia a familiarizzare con l’oceano e i suoi abitanti enormi.

Così nelle varie stanze si vedono i resti e le immagini del capodoglio, della balenottera minore, dell’orca, del globicefalo, della focena e della megattera: preludio concentrato di quel che sarà poi il safari delle balene in Norvegia.

Grazie ai due idrofoni di cui è dotata l’imbarcazione, l’avvistamento è quasi certo. Ne sono così sicuri il capitano e l’equipaggio della Reine che, nel caso non succedesse, risarciscono il biglietto.

“In cinque anni di lavoro, è capitato solo un paio di volte – mi ha detto un marinaio del battello –. Tranquillo, le vedrai”. Parole profetiche, le sue: dopo neanche cinque minuti averle dette, ecco la gente stringersi a prua.

Il comandante ha accelerato, spingendo l’imbarcazione quasi al limite massimo di nove nodi. Mentre rallentava, per non spaventarla, ho visto la megattera soffiare forte. E adesso è lì che inarca la schiena, e alza la coda.

Per approfondire:
Il sito di Whalesafari

I commenti all'articolo "Safari delle balene in Norvegia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...